Pisa: non solo la Torre pendente

Pisa: non solo la Torre pendente

Pisa insieme a Firenze è una delle città toscane più conosciute al mondo. Gran parte di questa fama è dovuta sicuramente alla sua torre pendente, ma la città offre anche molte altre bellezze, tra cui la Cattedrale, il Battistero e il Campo Santo. Questo complesso è conosciuto come Campo dei Miracoli e comprende un sito Patrimonio dell’Umanità dell’UNESCO. 

Cosa visitare a Pisa

La visita a Campo dei Miracoli è d’obbligo, così come scattare una foto divertente mentre si cerca di raddrizzare la torre, immagine ormai tradizionale in tutte le foto ricordo. Questo è sicuramente il luogo dove iniziare la visita della città. La prima pietra della torre fu posata nel 1173, ma fu terminata solo alla fine del XIV secolo, quando la torre cominciò a pendere, prima ancora che fosse completata. In quel periodo Pisa era una repubblica marinara tra le più potenti d’Italia e l’intera piazza fu costruita per celebrare il suo potere.

Continua la tua visita con il Duomo e il Battistero. La Cattedrale (o Duomo) è una basilica romanica di marmo bianco con una splendida facciata e degli interni di una bellezza sorprendente. Il Battistero di Pisa è il più grande d’Italia e presenta al suo interno un’acustica incredibile.

Ma se vi allontanate dalla zona di Campo dei Miracoli troverete una città molto affascinante da visitare. A pochi minuti a piedi si trova l‘Orto Botanico, dove passeggiare in tranquillità, senza il caos del traffico e della vita cittadina. Passate un po’ di tempo a passeggiare nel centro storico della città. Arriverete in Piazza dei Cavalieri e sarete sorpresi dall’imponente Palazzo dedicato proprio ai cavalieri dell’Ordine di Santo Stefano. Questo palazzo è oggi sede della Scuola Normale Superiore di Pisa, una delle migliori università d’Italia. Sul lato nord della piazza si trova il Palazzo dell’Orologio, costruito nel 1607 per l’Ordine di Santo Stefano.

Pisa per gli amanti dell’arte

Per gli amanti dell’arte contemporanea, la chiesa gotica di Santa Maria della Spina e Palazzo Blu sono luoghi perfetti. Entrambi ospitano numerose mostre contemporanee. Se siete innamorati della street art, non perdetevi i murales giganti di Keith Haring. Tuttomondo è una sua opera realizzata nel 1989 e si trova sulla parete del convento dei Servi di Maria accanto alla chiesa di S. Antonio.

Quando il sole tramonta è il momento di iniziare a divertirsi con la gente del posto. Piazza delle Vettovaglie è il cuore della vita notturna pisana e il Lungoarno è il luogo perfetto dove andare per bere o divertirsi: ci sono tantissimi bar che rimangono aperti fino alle 3 del mattino.

Vita notturna gay a Pisa

La Toscana e la zona della Versilia è conosciuta per la sua apertura al turismo Lgbt e sono moltissime le coppie gay che decidono di passare qui le proprie vacanze. Pisa non è da meno, proponendo una vivace vita notturna gay. In città ci sono molti bar e club dove si possono incontrare ragazzi o divertirsi con gli amici. Iniziate la vostra notte al Castigo bar dove potrete ballare con la drag queen di Torre del Lago (30 minuti in auto da Pisa), che ospita anche uno degli eventi più famosi: il Mamamamia.

Cercate qualcosa di più audace? Home Pisa è il posto giusto per del divertimento più trasgressivo. Questo club il venerdì e il sabato ospita feste nude o fetish. Pisa è anche un ottimo punto di partenza per scoprire la Versilia e le sue spiagge gay, come Tirrenia e Siesta Clubb 77.

Leave a Reply