Cosa mangiare a Padova

Cosa mangiare a Padova

Padova ha una tradizione molto interessante e variegata per quanto riguarda il cibo. Partendo da piatti locali, come i tipici tramezzini e il mitico spritz, fino alle osterie tradizionali.

La cucina veneta è semplice e rustica e come ogni cucina regionale che si rispetti è collegata alla stagionalità dei suoi prodotti. Tra i più buoni da provare: radicchio trevisano, asparagi bianchi di Bassano del Grappa e il prosciutto di Montagnana. Alcuni dei prodotti più buoni da gustare in Veneto.

Cosa e dove mangiare a Padova

Camminando lungo le strade di Padova, potreste essere sorpreso dai numerosi negozi che vendono cibi di qualità come formaggio, vino, carne e verdure. Iniziate il vostro tour gastronomico con del prosciutto di Montagnana, perfetto da abbinare assieme a melone o fichi o con la soppressa vicentina, un salame tipico da mangiare con pane o con polenta e funghi.

Fra i cibi più famosi della regione la fa da padrona è la polenta. La si può trovare in ogni ristorante di Padova e viene utilizzata come accompagnamento a carne o affettato.

Padova ha anche una grande tradizione di pesce. Tra i piatti tipici si possono trovare le capesante, granchi, ma anche polpo con il pesto e sardine. Il modo migliore per provare questi alimenti è quello di entrare in un’osteria o in un Bacaro di Venezia e gustarlo in spunciotti (spuncetti o cichetti), piccoli piatti molto simili alle tapas spagnole.

7 cibi da provare almeno una volta a Padova

  1. Bigoli: La pasta più tradizionale di Padova, una pasta fresca simile agli spaghetti ma più spessa. Di solito si preparano con carne, anatra e acciughe.
  2. Asparagi bianchi: durante la primavera, questo è il re della cucina veneta ed è un piatto tipico della città di Bassano. Ci sono molti modi per gustarlo: con il riso, preparato con le lasagne o anche con le uova. Provate anche con un buon bicchiere di Breganze Vespaiolo, un vino bianco con un sapore molto fresco, perfetto da gustare con gli asparagi bianchi.
  3. Radicchio trevisano: un radicchio rosso scuro dal sapore delicato e allo stesso tempo amaro. Il modo migliore per provarlo è con il risotto, o semplicemente grigliato e condito con sale e olio.
  4. Baccalà alla vicentina: probabilmente il piatto più famoso della cucina veneta. Il baccalà utilizzato per questo piatto è preparato cucinandolo a fuoco lento con cipolla, latte e olio. È spesso servito con la polenta.
  5. Fegato alla veneziana: una delizioso piatto di fegato tagliato a fette e cotto con cipolla, sale e pepe.
  6. Zaletti: buonissimi biscotti rustici preparati con farina di mais e zucchero giallo.
  7. Dolci delle feste: uno fra tutti, il famoso Pandoro di Verona. Da provare anche le frittelle, fatte con farina, uova, zucchero e spesso ripieni di crema alla vaniglia o zabaione. Semplicemente delizioso!

Leave a Reply