Padova

Padova è una città del Veneto, a nord-est dell’Italia. Oltre a quella che tutti conoscono, c’è anche la Padova gay friendly, che fa sentire a casa senza discriminazione tutti i turisti che vengono a visitarla. Rinomata città, piena di ragazzi giovani per l’Università, è stata per anni sotto il controllo di Venezia che ha fatto realizzare i canali appositamente per far passare le imbarcazioni che dalla Serenissima arrivavano al centro commerciale della città patavina. Dista 60 chilometri di Venezia e si raggiunge in treno in mezz’ora.

A spasso per Padova

Padova offre patrimoni dell’epoca rinascimentale, luoghi dove rilassarsi (sia all’aperto che al chiuso) e una movida tutt’altro che tranquilla. Si tratta della città più aperta e gay friendly di tutto il Veneto. Arrivando dalla stazione, puoi tranquillamente percorrere il centro della città a piedi, o utilizzando il trasporto pubblico, tra cui il moderno tram. A dieci minuti di camminata lungo Corso del Popolo e Corso Garibaldi, arrivi in via Roma, la via centrale della città. Qui troverai il Bar Pedrocchi, storico luogo di Padova, chiamato anche il bar “senza porte”. Potrai entrare anche senza consumazione, per ammirare i meravigliosi interni. Subito dopo trovi invece il Palazzo del Comune e il Bo, la sede dell’Università di Padova, e sede di giurisprudenza.

Procedendo in via Roma, si arriva a Prato della Valle, la più grande piazza d’Europa. Con la forma ellittica, è contornata da due anelli di statue, con al centro una fontana. A Natale la piazza viene illuminata da decine di luminarie, offrendo una spettacolo emozionante. A fianco al “Pra” si trova la Basilica di Sant’Antonio. La struttura è un mix di cultura gotica, romanica e bizantina. E al suo interno sono custodite le reliquie di Sant’Antonio. Oltre alla salma, dove la gente si può fermare a pregare, c’è anche la lingua del santo, insieme ai denti e al mento. Nella piazza del Santo, davanti la Basilica, c’è la statua del Gattamelata, un comandante padovano raffigurato in sella al suo cavallo mentre ferma una palla di cannone, proteggendo così la Basilica. Sia la chiesa che la statua sono opera di Donatello.

A pochi passo, si trova l’Orto Botanico. Un luogo dove conoscere le piante, sia quelle comuni che quelle più rare. Gli studenti delle vicine facoltà si recano periodicamente a studiare lì, ed è un posto particolarmente romantico, dove passeggiare in mezzo a fiori di ogni tipo. Obbligatorio poi è una visita al Palazzo del Bo, sede dell’università patavina. Qui, Galileo tenne diverse lezioni di astrofisica, e sempre qui si trova anche l’antico teatro anatomico ovale. Spostandosi dal centro, sulla line del tram si trova la Cappella degli Scrovegni. Un vero tesoro, con affreschi di Giotto in un luogo protetto.

Padova è famosa poi per te grandi piazze: Piazza delle Erbe, della Frutta e Dei Signori. Lungo le prime due si estende il Palazzo della Ragione, costruito nel 121 d.C. e piano di affreschi di ogni genere e segni zodiacali. In Piazza dei Signori invece si potrà ammirare il Palazzo della Loggia e l’antico orologio, arrivando poi a piazza Capitaniato. Sotto Palazzo della Ragione si trova “il salone”, così chiamato dai padovani. Si tratta di una galleria piena di negozi alimentari, dove potrete gustare  i cibi della tradizione, italiana e padovana.

Piccole curiosità

Folpetti

Un tipico mercato alimentare locale nel luogo in cui la gente di Padova si gode la notte. La Folperia è un mercato alimentare in Piazza delle Erbe. Qui puoi provare i folpetti, un piccolo tipo di polpo, pesce fritto e gamberetti. Provali con un buon bicchiere di prosecco o vino bianco. Questo è il modo locale di fare l’aperitivo.

Kenny Random

Si tratta di un artista che dipinge i muri della città con ombre maschili, farfalle o gatti. Passeggiando per Padova è possibile vedere le sue opere quasi ovunque, soprattutto nelle vie centrali o universitarie.

I musei più conosciuti

Museo civico

I Musei Civici di Padova sono un grande complesso in cui è possibile trovare dipinti di Giotto, Bellini, Tiepolo e Tintoretto. È una delle più belle raccolte di opere di artisti veneti.

Musmè

Musme è il Museo della storia della medicina di Padova. Nelle sale di questo museo scoprirai i progressi della medicina dai tempi più antichi fino ai giorni nostri.

SITO WEB www.musme.it/en/

Palazzo Zuckermann

Palazzo Zuckermann contiene collezioni di arti applicate e decorative. Dalle vetrerie ai gioielli, dai tessuti ai mobili, nelle sale di questo museo è possibile scoprire lo sviluppo di diversi gusti nel corso dei secoli.

Indirizzo: Piazza Eremitani, 8

Nei dintorni di Padova

Padova si trova in mezzo alla tratta ferroviaria Bologna – Venezia. In treno è facile arrivarci e spendere qualche ora nel centro della città, anche se per vistarla al meglio servirebbero almeno 24 ore. Interessanti e ricche di storia sono anche le città vicine.

Fiume Brenta

Lungo le sponde del fiume Brenta si possono ammirare luoghi dalla natura incontaminata. Il fiume scorre lungo tutta Padova, per poi sfociare nel Mar Adriatico, salendo fino a Venezia. Stra è una città non lontano da Padova famosa per la sua Villa Pisani che ha una sala da ballo con un grande dipinto di Tiepolo (1762). Una visita ai suoi giardini eccezionali è obbligatoria. In estate si può godere il sole e l’acqua a Fontaniva, la spiaggia gay del fiume.

Colli Euganei

Questa collina è famosa per le sue sorgenti calde e termali dove è possibile rilassarsi con gli amici o il proprio partner. Una delle città più famose per le sue sorgenti termali è Abano Terme, una città che è stata popolare fin dall’epoca romana. Montegrotto Terme è un’altra città famosa per le sue terme termali dove si trovano i resti di antiche terme romane e un antico teatro.

Este

Era la sede della potente famiglia degli Este ed è una destinazione perfetta per chi ama l’arte e la storia. Assicurati di visitare il Museo Nazionale Atestino, nel Palazzo del Castello, e vedere le sue collezioni preistoriche.

Montagnana 

La città di Montagnana è uno dei migliori esempi di città medievali in Europa. Trascorri ore a passeggiare in città e visitare le mura medievali, il Castello di San Zeno, la cattedrale gotica e uno dei più famosi capolavori del Palladio, Villa Pisani.

Monselice

Unica città della zona a non essere distrutta dai Longobardi nelle loro conquiste, è stata usata come vedetta grazie al monte della Rocca, in cui è possibile visitare il torrione. Ai piedi del monte si trova invece il Castello di Federico II. Ai piedi dei Colli Euganei, è la strada diretta per accedere al Monte Ricco, utilizzato negli anni passati come cava per le vicine cemeneterie. La selce presa dal monte è stati utilizzato per costruire le piastrelle di piazza San Marco a Venezia.

Vita notturna e divertimento

Qui puoi trovare uno degli stili di vita gay più interessanti del Veneto e ogni tipo di bar e party. Piazza delle Erbe è il luogo dove le persone si incontrano per la notte e molti bar nelle piazze sono buoni posti per bere un aperitivo o per incontrare qualcuno.

Se vuoi una serata gay locale inizia la giornata con un drink con gli amici all’Anima Drinks & More, storico bar gay. Se ti piace ballare, Padova è il posto perfetto perché puoi divertirti in una delle tante discoteche. Il club Flexo è perfetto per chi ama gli orsi e le lontre, il club Hot Dog è un sex club in cui vengono organizzate feste in cui i vestiti sono vietati e Officina è il luogo in cui le persone in pelle e fetish possono trovare qualcuno con cui condividere il loro amore. Per coloro che vogliono divertirsi e incontrare uomini Metro Sauna Padova è il posto giusto!

Collegamenti

Padova è ben collegata con l’aeroporto di Venezia e di Treviso, oltre che dalla Stazione ferroviaria.